Home / News A.O.T / STRISCIA LA NOTIZIA E LE INTERFERENZE DEL RADIOAMATORE DI LOANO: UNA SERVIZIO CHE CI OFFENDE

STRISCIA LA NOTIZIA E LE INTERFERENZE DEL RADIOAMATORE DI LOANO: UNA SERVIZIO CHE CI OFFENDE

{jathumbnail off}L’edizione di Striscia la Notizia  del 28 Dicembre 2015 è passata per molti telespettatori, tra le solite notizie festaiole e le battute dei conduttori, ma non certo per i radioamatori italiani che si sono visti offendere gratuitamente dal servizio del famoso “Capitan Ventosa“. Stavolta è successo a Loano, la prossima potrebbe accadere ovunque. Troppe volte è successo per non esserne stufi e troppi sono stati i radioamatori considerati dai media e dalla gente comune, prima disturbatori di Tv, inquinatori dell’etere, piantagrane nei condomìni per l’installazione di antenne, poi improvvisamente eroi e animali da intervista perché arrivano sempre primi nei luoghi delle calamità e solitamente non chiedono niente a nessuno.

Ma allora chi sono veramente questi signori?
Dei destabilizzatori della pace familiare o inguaribili altruisti? 

Intanto diciamo pure che la Legge dello Stato definisce la loro attività un servizio, quindi una cosa seria,  ed il Piano Nazionale della Ripartizione delle Frequenze indica lo spazio radio in cui essi possono trasmettere, ma l’ignoranza, intesa come mancanza di conoscenza e la mistificazione dei media, non contribuiscono di certo alla comprensione esatta delle cose, per cui avere un radioamatore vicino è peggio che avere una centrale telefonica dei cellulari al palazzo di fronte od il proprio telefonino appiccicato all’orecchio tutto il giorno; qualsiasi cosa succede nel raggio di 500 m. “la colpa” sarà sempre del radioamatore! Ancora oggi la gente comune li confonde con i C.B.,  non sa che i primi parlano in ambito locale pagano una Concessione, mentre i secondi possono collegare tutto il mondo ed hanno sostenuto degli esami prima di poter ottenere l’Autorizzazione a trasmettere; una differenza importante, anche se è vero che entrambi amano la radio e la usano in modo diverso …
Il tema che ha caratterizzato la puntata di Striscia è stato quello delle interferenze ai dispositivi di apertura automobili, apri cancelli e telecomandi che, arricchito da misteriosi disturbi alle selettive del 118, ha dato vita ad una splendida “Erroneità mediatica“.
La quantità industriale di inesattezze passate durante la trasmissione, ha dato il la alla stampa locale per minare la credibilità del programma ; del resto è inevitabile, se non si sa giocare con il fuoco, prima o poi ci si brucia. E’ chiaro persino a chi non ha una base tecnica, che preparare un servizio con tanto  di “risoluzione apparecchiata” che da la “colpa” delle interferenze al radioamatore sempre e comunque, è stato un “gioco da ragazzi”.
Diverso, anche se maggiormente etico e meno spettacolare, sarebbe stato invitare il Ministero dello Sviluppo Economico e gli Organi di controllo per raccontare ai telespettatori che i ricevitori di quei “telecomandi” sono a larga banda e  risentono, per la loro circuiteria spartana, anche di quelle  frequenze  che normalmente non dovrebbero entrare, ma così la trasmissione avrebbe assunto i connotati di un Programma di Servizio, cosa che non ritengo sia nelle corde della Rete.
Che dire delle automobili, che nonostante il diverso valore commerciale continuano ad essere equipaggiate con ricevitori a bande libere e non protette? E dei cancelli che corrono il rischio di essere pericolosi ed insicuri perché facilmente vulnerabili che ne pensate?
Queste sono purtroppo indicazioni di legge e scelte aziendali dei produttori, a cui potrebbe non interessare se i radioamatori, o altri servizi legalmente autorizzati, interagissero con i loro sistemi; il problema, da loro punto di vista, resterebbe nostro.
Nostro quello delle interferenze come radioamatori, ma nostro, ed è forse anche peggio, come consumatori; meditiamo gente, meditiamo!

Il Presidente Nazionale
Giuseppe Voci      

Condividi:

About Giuseppe Voci

Check Also

WRC: Ce la faremo?

Carissimi amici ed amiche, ricorderete che nell’articolo intitolato “WRC: potremo Farcela” pubblicato sul sito associativo …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza "cookie tecnici" per fonirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Clicca su accetta per continuare a utilizzare questo sito. Questo messaggio, viene visualizzato sulla base della DELIBERA 19 marzo 2015 - Linee guida in materia di trattamento di dati personali per profilazione on line. (Delibera n. 161). (15A03333) (GU Serie Generale n.103 del 6-5-2015) Per informazioni: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/05/06/15A03333/sg Cosa sono i Cookie? http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3585077

Chiudi