Home / D-Star / Tutto Sta a Cominciare! Primo Qso Con 2820 by IZ0RUP

Tutto Sta a Cominciare! Primo Qso Con 2820 by IZ0RUP

{jathumbnail off}Tutto sta a cominciare! Ovvero… come impostare l’Icom IC 2820 per un QSO in modalità D-Star senza troppi “scervellamenti”!

Ciao a tutti. 

E’ arrivato Babbo Natale e ci ha portato il 2820, ma nostra moglie vuole giocare a tombola e non ci lascia sfogliare il malloppone del manuale di istruzioni. “Aspetta, cara… Due minuti e arrivo…!” Ma lo sappiamo dentro di noi che non ce la faremo mai a leggerlo in due minuti…! 

 

Sono le 2 di notte, nostra suocera se ne è andata finalmente via e ci conforta che il 6 gennaio non verrà perché sarà impegnata a consegnare i dolci. I bambini sono a letto… nostra moglie sta leggendo (lei sì) il manuale del 32° aspirapolvere che si è regalata con i nostri soldi… E noi finalmente possiamo accendere la nostra nuova radio. Ok, va tutto bene, si sente, trasmette. Ma… in D-Star? Mentre sfogliamo il manuale, il nostro cervello va velocissimo a tutti i commenti, consigli, settaggi, termini in austro-aramaico che abbiamo sentito nei vari QSO. Si accavalla tutto! Leggiamo il manuale e non ci capiamo una beata mazza! Saltiamo dal sommario ai vari capitoli alla rinfusa, senza ordine logico… “Come si fa questo? Come si fa quello? E qui che volevano dire?”. Nostra moglie ha già imparato a fare le torte con il nuovo aspirapolvere… E noi? Niente! Guardiamo il display ed i comandi dell’apparto con la faccia di quello che deve disinnescare una bomba a tempo e non sa quale filo tagliare, mentre countdown inesorabile scorre… Rassegnazione! Guardiamo l’orologio… E’ tardi… L’orgoglio OM ci illude che è solo la stanchezza della giornata e che domani mattina tutto filerà liscio… Ma de che?! Se il manuale lo avesse tradotto dal giapponese nostro figlio con Google traduttore, ci avremmo capito di più…!

Niente paura, vediamo che si può fare e cominciamo (dando per scontato che il nostro apparato sia munito della scheda opzionale UT-123, senza la quale… non facciamo proprio nulla).

Per prima cosa, registriamo il nostro nominativo alla rete D-Star, visitando questo sito

http://www.ircddb-italia.it/registra-terminale-radio.html

Poi, personalizziamo il nostro apparato memorizzando il nostro nominativo:

1.PREMERE il tasto F e poi MENU (ultimo tasto a destra anche contrassegnato come V/MHz-Scan). Ruotare la manopola MAIN BAND a destra, cercare il MENU 01/06 “MY CALL SIGN MEMORY” e selezionarlo con il premendo il MAIN BAND. Sul campo in cima alla lista (M01) scriviamo a sinistra della “/” il nostro indicativo (il mio è IZ0RUP) e a destra il nostro apparato (2820).

Proseguiamo.

A. QSO in diretta in modalità DV:

Prima di tutto è necessario scegliere il VFO in cui si vuole operare.

1.PREMERE la manopola “MAIN BAND” relativo al VFO desiderato (sinistro o destro, ovvero A o B);

2.PREMERE il tasto F e poi quello MODE (ultimo tasto a sinistra della tastiera anche contrassegnato come V/MHz-SCAN), anche più volte, sino a quando non compare la dicitura DV (in alto a sinistra, nella parte del display del VFO scelto), per selezionare appunto la modalità Digital Voice.

3.Chiacchierare con il nostro corrispondente, anche lui con apparato D-Star ed in modalità DV.

 

B.QSO tramite ponte ripetitore: 

Anche qui è necessario scegliere a priori il VFO in cui si vuole operare.

1.PREMERE il selettore “MAIN BAND” relativo al VFO desiderato (sinistro o destro, ovvero A o B).

2.PREMERE il tasto F e poi MODE (ultimo tasto a sinistra della tastiera anche contrassegnato come V/MHz-SCAN), anche più volte, sino a quando non compare la dicitura DV (in alto a sinistra, nella parte del display del VFO scelto), per selezionare appunto la modalità Digital Voice.

3.In basso a destra, nella stessa riga di menu, compare la scritta MENU (ultimo tasto a destra anche contrassegnato come V/MHz-Scan). Premerlo, ruotare la manopola MAIN BAND a destra, cercare il MENU 08/13 DUP/TONE e selezionarlo premendo di nuovo MAIN BAND.

4.La prima selezione del menu è OFFSET-FREQ (ossia lo shift). Lo si seleziona attraverso il tasto MAIN BAND e si setta il valore dello shift di funzionamento del ponte ripetitore su cui vogliamo operare (solitamente in internet, cercando il ponte, possiamo trovare i relativi valori di shift). Premere BACK per confermare.

5.PREMERE il tasto BACK fino a tornare nel menu iniziale (scritta MODE in alto all’ultimo tastino a destra della tastiera).

6.PREMERE il tasto F per far apparire un secondo menu nel quale compare, sopra il tasto più a sinistra della tastiera, la funzione CS (Call Sign) che permette il settaggio del tipo di  chiamata.

7.PREMUTO il tasto CS si entra nel menu DV Call Sign che permette di settare una serie di parametri per avviare la chiamata.

 

I parametri CS sono:

•YOUR: campo destinatario (che poi vedremo più avanti negli esempi);

•RPT1: va scritto il nome del ponte DSTAR che vogliamo impegnare seguito da una lettera (Quale!? Stiamo calmi, è spiegata tra qualche riga…). I caratteri a disposizione sono 8. Bisogna scrivere il nome del ponte da sinistra a destra, lasciare in bianco gli spazi rimasti fino a 7° (incluso), e all’8° indicare A, se il ponte scelto lavora in SHF (1.200 Mhz), B se lavora in UHF, C se lavora in VHF. Tanto per fare un esempio pratico per un OM novello come me, consideriamo questo parametro come se fosse una porta di ingresso di un labirinto. 

•RPT2: va riscritto nome del ponte DSTAR, ma questa volta, all’8° carattere, va scritto G (Gateway). Tornando all’esempio dell’OM novello, consideriamo questo parametro come la finestra YOUR del labirinto a cui vogliamo affacciarci.

•MY CALL: va scritto il nostro indicativo ministeriale

N.B.: I campi YOUR, RPT1, RPT2 non devono superare gli 8 caratteri!

 

Vediamo degli esempi di settaggio di chiamata DV:

 

• Chiamata per QSO su ponti locali con visualizzazione indicativo chiamante sul sito web www.dstarusers.org (in pratica per fare un QSO in locale come su un normale ponte ripetitore analogico)

YOUR: CQCQCQ (solo 6 caratteri – è la chiamata generica)

RPT1: IR0CPspaziospazioC (ponte R1alfa di Onda Telematica in VHF, quindi metteremo la lettera B all’8° carattere)

RPT2: IR0CPspaziospazioG (come detto, per affacciarsi alla finestra Gateway)

MY CALL: IZ0RUP / 2820 (il mio nominativo seguito, per vezzo, dal tipo di apparato che sto utilizzando)

 

• Chiamata con destinazione altro ripetitore DSTAR di altra zona collegato al Trust Server e visualizzazione indicativo chiamante sul sito web www.dstarusers.org (in pratica, da casa mia, utilizzando il ponte D-Star IR0CP, voglio affacciarmi ad un ponte D-Star in zona 8)

YOUR: /IR8CAspazioB (perché so che questo ponte opera in UHF)

RPT1: IR0CPspaziospazioC

RPT2: IR0CPspaziospazioG

MY CALL: IZ0RUP / 2820

 

• Chiamata con destinazione altro utente DSTAR di altra zona sotto copertura di un ripetitore DSTAR collegato al Trust Server e visualizzazione indicativo chiamante sul sito web www.dstarusers.org: (in pratica, voglio affacciarmi dalla finestra e parlare con il mio amico IZ0RIN, anche lui utilizzatore del sistema D-Star, ovunque lui sia, ma sempre sotto copertura del sistema D-Star)

YOUR: IZ0RIN

RPT1: IR0CPspaziospazioC

RPT2: IR0CPspaziospazioG

MY CALL: IZ0RUP / 2820

Questa chiamata con destinazione il collega IZ0RIN mi permette di raggiungerlo sull’ultimo ripetitore della rete DSTAR che lui ha agganciato.

 

Bene, qui è terminato il lavoro che mi è stato chiesto di fare. Spero di aver raggiunto lo scopo di aver reso più semplici e rapidi i settaggi del nostro apparato per chi, come me, è nuovo dell’ambiente D-Star, non è un astrofisico o un ingegnere aerospaziale, ma vuole iniziare a muovere i primi passi in questo meraviglioso e dinamico modo di comunicare.

Ovviamente, per procedure più complesse e per la memorizzazione dei ponti, o leggiamo il manuale (se riuscite a entrare nel cervello di chi l’ha scritto) o facciamoci aiutare da qualche amico (così facciamo QSO tecnici, come prevede la normativa, HI!). 

 

Preciso che questo documento non vuole assolutamente sostituirsi al manuale d’uso della Icom su come utilizzare il nostro apparato, ma vuole solo invogliare ad utilizzare lo stesso per QSO in modalità Digital Voice (DV, letteralmente “voce digitale”) in modo rapido, e speriamo poco complicato, i nostri amici OM che non dispongono del software di programmazione e che sono un po’ pigri, o comunque scoraggiati dalla complessità dei manuali.

 

73 de Francesco IZ0RUP 

 

Condividi:

About Super User

Check Also

XRF390 e XRF043 perché due nuovi Xreflector

{jathumbnail off}Vi sarete domandati “ma che fine ha fatto XRF070?!“ Mentre la pausa estiva era …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza "cookie tecnici" per fonirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Clicca su accetta per continuare a utilizzare questo sito. Questo messaggio, viene visualizzato sulla base della DELIBERA 19 marzo 2015 - Linee guida in materia di trattamento di dati personali per profilazione on line. (Delibera n. 161). (15A03333) (GU Serie Generale n.103 del 6-5-2015) Per informazioni: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/05/06/15A03333/sg Cosa sono i Cookie? http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3585077

Chiudi