Home / News A.O.T / Corso Telecomunicazioni Scuola P.FedeleScauri

Corso Telecomunicazioni Scuola P.FedeleScauri

{jathumbnail off}Il 26 maggio alle ore 10,00 presso l’aula magna del plesso “P. Fedele” dell’I. C. S.” M. E.Scauro” si è svolta la manifestazione finale del corso di “Telecomunicazioni”.
Il corso rivolto in modo specifico agli alunni delle classi terze, ha avuto l’obiettivo primario di raggiungere tutti gli studenti, per condurli nell’acquisizione di specifiche abilità ed essere al contempo fortemente inclusivo.
La diversità, in tutte le sue forme, è stata dunque considerata come una risorsa, una ricchezza da valorizzare e condividere, riconoscendo la rilevanza della piena partecipazione alla vita scolastica da parte di tutti i soggetti con bisogni “speciali”.

In questa ottica “tutti gli alunni” hanno imparato come costruire un tasto verticale; nato nel 1844, questo fu il primo a comparire nel mondo del morse: manipolarlo non è alla portata di tutti, sono necessari concentrazione, buona coordinazione oculo – manuale, oltre che una perfetta conoscenza dell’algoritmo esecutivo.
Grazie ad un continuo allenamento e alla dedizione, i ragazzi progressivamente sempre più abili, si sono impadroniti in pratica della “cadenza” e della “metrica”.
Attraverso il metodo auditivo-fonetico gli alunni hanno anche imparato a riconoscere cinque suoni di diversa lunghezza: punto, linea,intervallo breve(tra lettere), intervallo medio (tra parole), intervallo lungo (tra frasi).
Sono così divenuti capaci di leggere le lettere dell’ alfabeto in forma sonora, per giungere all’uso dell’alfabeto fonetico internazionale – Alfa.
Altro obiettivo raggiunto, di non facile acquisizione, è stato il coordinamento oculo-manuale, attraverso la lettura dell’alfabeto e l’azione del polso e delle dita, movimenti necessari per poter trasmettere. Naturalmente è stato dedicato del tempo all’approfondimento e allo studio dei grandi personaggi legati al mondo delle telecomunicazioni.
In occasione della manifestazione finale gli alunni relazioneranno e renderanno tangibile al pubblico presente il percorso di apprendimento di questa particolare tematica di approfondimento: fulcro della manifestazione sarà la prova di trasmissione Morse,con il tasto da loro costruito. Tutto il progetto è stato impostato sull’attuazione del metodo montessoriano:conoscere attraverso il fare da solo e attraverso l’esperienza. L’intero corso è stato tenuto dall ‘ esperto Antonino Grimaldi, coadiuvato dalla professoressa Emma D’Adamo.
DalWeb:http://www.temporeale.info/51110/citta/minturno/minturno-manifestazione-finale-per-il-corso-telecomunicazioni-alla-scuola-fedele.html Tale progetto risulta in essere da un paio di anni presso le scuole statali, presentato da me, esperto in telecomunicazioni socio e neo Consigliere AOT “Associazione Onda Telematica”.
Ho inserito “tutti i ragazzi” dell’ultimo anno e nessuno escluso in questo lavoro e per poter raggiungere tale obiettivo abbiamo studiato “cum-labor” ovvero insieme alla Emma Prof D’Adamo una strategia unica, preziosa e sicuramente valida.
Validissimo è stato l’aiuto del prof Pietro Pannone e della Prof. Cristina Cardillo, che hanno spiegato le problematiche dei ragazzi “speciali” in modo che Noi docenti studiassimo un sentiero di studio/applicazione idoneo permettendo loro di camminare con passo “felpato” ma “sicuro” nella realizzazione del progetto globale.
Mentre lo scorso anno, insieme agli alunni, abbiamo strabiliato tutti i presenti nella presentazione di questo ambizioso corso, anche i giornali ne hanno dato spazio e risalto.
Quest’anno abbiamo messo in luce il lavoro dei ragazzi facendoli sentire partecipi e quindi attivi alla realizzazione dello stesso progetto. Il giocare con matematica e fisica applicata ha permesso di passare in maniera quasi automatica nella costruzione in aula di antenne rice-trasmittenti, e in maniera avvolgente trascinandoli tutti nell’apprendimento e trasmissione del codice morse con un tasto telegrafico da loro costruito.
Si avete capito bene i nostri ragazzi a detta dei professori presenti durante tutte le lezioni/prove ed esercizi sono stati ritenuti dei fisici – inventori – sperimentatori .
Si tratta in parole semplici di come si sia evoluto il sistema di telecomunicazioni da maxwell – popov – marconi – murgas ad oggi, cioè dalla telegrafia al cellulare e per ultimo alla trasmissione senza fili o wireless, con tutte le varie sfaccettature abbracciando in modo naturale tutte le discipline scolastiche.
Iniziando dalla storia, i vari pionieri di questa multi disciplina, tecnica di trasmissione in onda continua o CW o morse; Matematica e fisica applicata sia nei calcoli teorici che pratici per la realizzazione di radianti o antenne; Tecnica di costruzione cioè dalla teoria alla pratica nella costruzione di antenne; Analisi logica, ovvero nel mettere in campo la conoscenza e i relativi collegamenti tra lezione e lezione; Geografia, dei vari collegamenti effettuati con bassissime potenze e le relative posizioni geografiche come cultura personale e valore aggiunto.
Quindi il corso “tecnica di telecomunicazione” è stato improntato in maniera pregnante per “ragazzi normo e “speciali” insomma “aperto a tutti senza limitazioni”.
Cioè mi spiego meglio: ho usatolo stesso metodo di apprendimento cioè senza nessuna differenziazione e in modalità “Embedded o ad incastro”.

Ovvero il lavoro di un team permette all’altro di concludere il lavoro nella sua interezza. Molto audace ma ho voluto rischiare insieme ai nostri ragazzi.-
Auspico, che anche il prossimo anno si ripeta tale esperienza coinvolgendo non solo lo scrivente , ma tutto il team di Onda Telematica il quale sarà deputato non solo a svolgere tale attività nella Scuola di Latina ma anche nei plessi Romani.
Si arriva con il progetto al giorno 3 giugno 2016, dove l’Associazione Onda Telematica ha voluto premiare questi ragazzi rilasciando agli stessi un diploma di partecipazione, tale diploma per noi è diventato un ringraziamento rivolto a tutti loro e a tutti i docenti del plesso.
Siamo quindi arrivati alla fine del percorso dell’ anno scolastico 2015/2016 e si tirano le somme, pensavo tutto questo durante il tragitto autostradale della Roma-Napoli (da Cerveteri a Scauri) Eccomi a destinazione, oggi 3 giugno 2016 mi trovo davanti l’ istituto comprensivo statale “Emilio Scauro” con appresso la mia borsa di cuoio contenente i diplomi, che l’ Associazione Onda Telematica Nazionale ha preparato come ultimo atto finale, per i ragazzi che hanno frequentato il corso “Tecnica di Telecomunicazione”.

Cosa significa tutto questo?
Significa che durante tutto l’anno scolastico ho usato un piano lineare e bilanciato durante le lezioni cioè lo stesso metodo di apprendimento senza nessuna differenziazione .
Entrato nel plesso scolastico mi dirigo in aula, una sensazione strana e di silenzio regnava nei corridoi, cosa non normale pensavo tra me e me, appena entrato vedo tutti i ragazzi seduti e varcato la soglia dell’aula si alzano in segno di saluto e con aria festosa mi ringraziano, con un fragoroso battito di mani, per averli fatti giocare con questo progetto/corso unico nel suo genere.

Saltati i convenevoli si passa alla premiazione, la dirigente scolastica Prof.ssa Graziano invita tutto il personale scolastico a partecipare all’evento, in aula magna allestita per l’occasione, come si dice in “pompa magna” alla presenza dei dirigenti scolastici, di ogni studente partecipante al corso, con le relative foto di rito.

 

Non vi nascondo, visto i risultati ottenuti, mi ritengo soddisfatto, per aver dato a questi ragazzi la possibilità di crescere e maturare sia in campo umano che in quello radiantistico. Come conclusione all’evento una tavola imbandita dai genitori dei ragazzi allieta la fine della premiazione.
73 IZØXZD
Antonino Cav Grimaldi

 

 

 

 

 

 

Condividi:

About IZØXZD

Check Also

Nuovo Gruppo Di Lavoro IPSC2-IT-RPTR

Da uno tavolo tecnico svoltosi tra Giovanni IU0AFR e AOT in merito alla continua espansione …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza "cookie tecnici" per fonirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Clicca su accetta per continuare a utilizzare questo sito. Questo messaggio, viene visualizzato sulla base della DELIBERA 19 marzo 2015 - Linee guida in materia di trattamento di dati personali per profilazione on line. (Delibera n. 161). (15A03333) (GU Serie Generale n.103 del 6-5-2015) Per informazioni: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/05/06/15A03333/sg Cosa sono i Cookie? http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3585077

Chiudi