Attivazione IIØTRAM valido per Disused Railways Day Award

Il giorno 2 Aprile 2017, presso la Stazione Museo di Colonna lungo la via Casilina , si svolgerà un’attivazione radio per ricordare il “CENTENARIO” della costruzione della linea tranviaria a scartamento ridotto  ROMA-FIUGGI-ALATRI –FROSINONE, con emissione di una QSL speciale. La stazione trasmittente sarà operata all’interno dell’Elettromotrice 434, la stessa stazione che trasmetterà con nominativo speciale,e valida per il DIPLOMA FERROVIE DISMESSE/DISUSED RAILWAYS AWARD.Le origini della ferrovia Roma - Fiuggi - Frosinone risalgono ad un progetto del 1907 approntato dall’ing. Antonio Clementi per collegare con Roma e Frosinone,

mediante una ferrovia economica, i centri e i territori del Lazio sud-orientale mal collegati dall’esistente ferrovia Roma - Cassino - Napoli.
Trattandosi di zone collinari / montuose e volendo collegare il maggior numero di centri abitati, il tracciato era necessariamente tortuoso e acclive, per cui fu scelto lo scartamento ridotto di 95 cm già molto diffuso in Italia, e la trazione elettrica a tensione di 1650 Volt in corrente continua, valore d’avanguardia per i tempi. Le pendenze massime raggiungevano il 60 per mille ed i raggi minimi delle curve erano di 45 metri.
Dopo l’approvazione del Ministero del Lavori Pubblici fu costituita il 20 novembre 1910 dalla Società per le Ferrovie Vicinali (SFV) in analogia della Societé Nationale des Chemins de Fer Vicinaux del Belgio (SNCV).
La rete comprendeva: la linea principale Roma Stazione Termini - Frosinone (113,0 km) con le diramazioni Centocelle - Piazza dei Mirti (1,3 km); San Cesareo - Frascati (15,2 km); Fiuggi Città - Fiuggi Fonte (4,87 km); Vico nel Lazio - Guarcino (3,43 km) per un totale di 137,8 km e fu inaugurata con la seguente cronologia: Roma - Genazzano e San Cesareo - Frascati 12 giugno 1916; Genazzano - Fiuggi 6 maggio 1917; Fiuggi - Frosinone, Vico nel Lazio - Guarcino e Fiuggi Città - Fiuggi Fonte 14 luglio 1917; Centocelle - Piazza dei Mirti 28 aprile 1927.
Costruita e gestita dalla Società per le Ferrovie Vicinali, questa linea passò alla STEFER nel 1941. Nata interamente a semplice binario la rete è stata in seguito raddoppiata nei tratti Roma – Grotte Celoni, e in tempi più recenti Pantano Borghese (18,4 km) e Centocelle - Piazza dei Mirti interessati da una frequente circolazione a carattere tranviario.
Anche a Frosinone fu istituito il servizio urbano di collegamento con la stazione FS ed un apposito ramo di penetrazione in città, servizio però soppresso dal 1° marzo 1937 dopo che era stato sostituito con autoservizio il tronco Alatri - Frosinone.
La linea, specie nel tratto Roma - Fiuggi, fu subito interessata da un sensibile e crescente traffico viaggiatori (a carattere pendolare) e merci, ma anche turistico di qualità per le cure dell’acqua di Fiuggi tanto che circolava un treno di prima classe considerato “rapido” con carrozze scelte e sedili imbottiti in velluto rosso con poggiatesta in trine bianche ricamate. Fino al secondo dopoguerra è stato notevole il traffico merci che a Frosinone e Zagarolo disponeva degli impianti di interscambio con la stazione FS ubicata di fronte, e a Roma San Lorenzo in un apposito scalo adiacente e raccordato a
quello FS.
Il materiale rotabile, che all’inizio comprendeva anche 4 locomotive a vapore utilizzate per la costruzione delle linea, si è arricchito nel tempo con locomotori elettrici ed elettromotrici a carrelli a due e quatto motori realizzati dai più noti costruttori nazionali e in seguito anche rimodernati nelle officine sociali di Centocelle; così pure il materiale rimorchiato, anch’esso a carrelli, nel quale spiccano le carrozze a grande capacità costruite dalla Tabanelli di Roma.
Nel 1953 vennero introdotti i primi elettrotreni articolati serie 801 - 803 di costruzione Stanga / TIBB che costituirono veicoli di assoluta avanguardia, seguiti nel tempo da altre tre serie.
Negli anni Sessanta con lo sviluppo della motorizzazione individuale, la costruzione dell’Autostrada del Sole e della superstrada Anagni - Fiuggi, il traffico ha iniziato una parabola calante ed invece di mettere in atto i numerosi progetti di rettifiche e migliorie, con notevole miopia ci si orientò verso la chiusura dei tronchi ferroviari sostituiti da autoservizi con la seguente cronologia:
Alatri - Frosinone, 1° luglio 1935;
Vico nel Lazio - Guarcino, 15 maggio 1936;
Frosinone Città - Frosinone Scalo, 1° marzo 1937;
San Cesareo - Frascati non più ricostruito dopo i danni bellici;
Fiuggi Città - Fiuggi Fonte, 30 giugno 1960;
Fiuggi - Alatri (ripristinato nel 1940), 1° luglio 1978;
Centocelle - Piazza dei Mirti, 15 maggio 1982;
San Cesareo - Fiuggi, 27 dicembre 1983;
Pantano Borghese - San Cesareo, febbraio 1984.
Con l’avvento della linea C della Metropolitana di Roma, ad oggi è’ rimasto in esercizio il breve tronco Roma Termini (Ferrovie Laziali) – Centocelle (Via Casilina).

STAZIONE VALIDA PER IL DIPLOMA FERROVIE DISMESSE/ DISUSED RAILWAYS AWARD

Le linee ferroviarie dismesse sono considerate un patrimonio storico e meritano la giusta attenzione, sia come archeologia ferroviaria e come linee trasformate in percorsi verdi ciclo pedonali.
Insubria Radio Club indice quindi un diploma permanente chiamato Diploma delle Ferrovie Dismesse/Disused Railways Award con validità permanente a partire dal 02/04/2017, data in cui si terrà  la 1° Giornata delle Ferrovie Dismesse (1st Disused Railways Day), appuntamento che si ripeterà ogni anno in data da stabilire.
Il Diploma delle Ferrovie Dismesse/Disused Railways Award  e le varie edizioni delle Giornate delle Ferrovie dismesse/Disused Railways Day, sono patrocinate dall’Associazione Italiana Greenways Onlus - www.greenways.it

Le celebrazioni verrano estese in più' regioni italiane ed a cura delle Associazioni di Radioamatori, saranno anche arricchite anche della partecipazione di associazioni  francesi, svizzere, austriache, e slovene, qualora le ferrovie interessate siano transfrontaliere.
    
Per la 1° Giornata delle Ferrovie Dismesse/ st Disused Railways Day saranno on air ben 5 referenze:

•    DFD-001 Centocelle - Frosinone dal Museo Stazione Colonna a cura dell’Associazione Onda Telematica con il nominativo speciale II0TRAM per il centesimo anniversario ed operata dall’Elettromotrice 434;
•    DFD-002 Ancona-Ancona Marittima a cura del Conero Radio Team e con il nominativo IQ6KX;
•    DFD-003 Treviso-Ostiglia a cura della Sezione A.I.R.S. di Treviso e con il nominativo IQ3YQ;
•    DFD-004 Rivarolo-Castellamonte a cura della Sezione A.I.R.S. di Valli di Lanzo e con il nominativo IQ1YY;
•    DFD-005 Ferrovia Valmorea dall’ex Casello Malnate-Olona nonché Associazione Culturale I Nostar Radiìs a cura di Insubria Radio Club e con il nominativo IR2XIR. 

                                    

icon REGOLAMENTO FERROVIE DISMESSE

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Propagazione

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Sei qui: Home HF Attivazione IIØTRAM valido per Disused Railways Day Award